La Borragine

lunedì 30 marzo 2009

Pubblico questo post sperando possa essere di aiuto a Silvia di "Pan con l'olio".

Borragine (Borrago Officinalis-Borraginacee)
Erbacea annuale con radice a fittone e fusto cavo (50 cm), ricoperto di peli biancastri, carnoso e ramificato. Le foglie sono alterne, ovali, pelose e picciolate. I fiori sono blu, peduncolati, a forma di stella, disposti a grappolo e compaiono da maggio a settembre. Allo stato selvatico la borragine è frequente in Italia centromeridionale lungo i margini delle strade, scarpate e campi incolti. E' comunque presente anche al nord, in quantità più modeste. Si utilizzano le sommità fiorite, le foglie, i fusti succosi raccolti in estate a fioritura appena iniziata, freschi o dopo essicazione all'ombra. Dopo la fioritura si utilizzeranno solo le foglioline più iovani.
PROPRIETA' Per la presenza di mucillagine è emolliente e antiflogistica, oltre che decongestionante, tonica e diuretica.
IMPIEGO Decotto e infuso aiutano a combattere le malattie dell'apparato respiratorio, agevolano la sudorazione e l'abbassamento della febbre; risciacqui con l'infuso in caso di infiammazioni della bocca. A uso cosmetico l'infuso aggiunto nell'acqua del bagno decongestiona e pulisce la pelle.
E' tra le piante selvatiche più usate in cucina. Si usano le foglie fresche in insalata ma è meglio cuocerle, data la presenza su tutta la piantina di peluria coriacea. Le foglie possono essere fritte in pastella o utilizzate per preparare il ripieno di ravioli e tortelloni; esiccate o fresche, lessate e tritate, possono essere usate come aromatizzante (il sapore ricorda vagamente il cetriolo) per verdure cotte o minestre. I fiori sono commestibili e possono essere usati come piacevole guarnizione a insalate primaverili.
AVVERTENZE Filtrare sempre accuratamente i preparati a base di borragine per eliminare i peli. Evitare il consumo prolungato.

Cara Silvia, spero di esserti stata utile!
Il libro da cui ho riportato la spiegazione è "Erbe buone per la salute" dell'editore minutoXminuto; questo volume riporta anche ricette di cucina, cosmetiche e di fitoterapia da eseguirsi con le erbe perciò se dovessero interessare a qualcuno basta che mi facciate la richiesta e provvederò ad aggiornare questo post con il materiale relativo alla Borragine.


IO AGGIUNGO
Sono sicura di aver letto che ha proprietà disintossicanti perchè la stessa parola in spagnolo è legata al termine "borracio" che significa ubriaco: questo è dovuto al fatto che l'erba veniva utilizzata per fare infusi dalla portentosa proprietà di alleviare i postumi di una esagerata buvuta.

7 commenti:

ღ Sara ღ ha detto...

io sinceramente non lo conoscevo!! grazie per le info :*** bacini!!

pagnottella ha detto...

Tesoro, grazie per la visita!!!
Piacere di conoscerti!
Interessante il tuo blog, mi piace tanto!!!
tornerò spesso! Baci :-)

Mirtilla ha detto...

ma quante cose interessantissime ;)

Virginia ha detto...

Io la borraggine non l'ho mai mangiata e la sto cercando disperatamente dalla primavera scorsa! Certo a Milano non è così immediata da trovare...

Fra ha detto...

ciao Fra!
complimenti per la ricetta ed il blog!!
c'è un premio per te, vieni a visitare il mio blog! :)

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Grazie Mille per l'info! Laura

furfecchia ha detto...

Grazie mille per l'interessamento! sei u tesoro! ho aggiornato il post con un link a una pagina di kataweb salute, ... penso che non la mangerò più! ti inserisco nel blogroll!
un bacio
Silvia