Metà cheescake e Metà torta di frutta

mercoledì 13 agosto 2008

... si perchè la base non è fatta dai soliti biscotti schiacciati e impastati col burro, ma è una base morbita che ricorda il pan di spagna... invece sopra è un delirio di philadelphia e frutta!
Questa torta è molto buona, fresca e soprattutto ha il vantaggio di non affaticarci (con tutto questo caldo non si può!) perchè tutti gli ingredienti, sia della base sia della copertura, li ho amalgamati con il robot, al quale ho montato le fruste elettriche!

Ingredienti per la base:
100 gr farina
25 gr frumina
3 cucchiaini di lievito in polvere per dolci
125 gr zucchero
1 pizzico di sale
3 uova
125 gr burro

Con la frusta elettrica lavorare tutti gli ingredienti finchè non ci sono grumi; versare l'impasto in uno stampo a cerniera ben inburrato perchè non si attacchi e fare cuocere in forno a 160°C per 30 minuti.

Ingredienti per la farcia:
400 gr philadelphia
2 cucchiai di zucchero a velo
1 scatola di ananas sciroppato
2 cucchiai del sugo dell'ananas
40 gr di cocco grattato

Io ho messo tutto nel robot e o fatto amalgamare tutto con le lame, così l'ananas si è spezzettato!


Quando la base è cotta e non più bollente, vi si spalma sopra la farcia formaggiosa e si lascia raffreddare in frigorifero!
Si decora con la frutta ( si lo so che la mia fa pena... però la torta merita!)

5 commenti:

essenza di vaniglia ha detto...

ciao Lafra! anch'io spesso uso philadelphia (soprattutto quello yo) per i dolci. e in alcuni casi è un'ottima alternativa a burro e panna.
buon ferragosto e a presto!

LaFRA ha detto...

Si, almeno eliminando panna e burro le torte fredde vengono anche un po meno caloriche! Questa prevedeva il solito mezzo litro di panna oltre al formaggio e alla ricotta, ma ho pensato al costume in attesa di essere indossato per il week end al mare e non me la sono proprio sentita di abbondare con tutti gli ingredienti! Ho aumentato un pochino la dose di philadelphia e per evitare che venisse troppo dura ho allungato con qualche cucchiaio del succo di ananas! Esperimento riuscito, e senza rinunciare al gusto!

nino ha detto...

Ciao Lafra,
dai che non fa pena, anzi la
trovo.....buonissima.
Complimenti per le belle ricette.
CIAO
Nino

LaFRA ha detto...

Ahah!! Nino grazie ma sei troppo gentile! Però la prossima volta prometto che mi impegno di più!!! I commensali avevano fretta di sentire la torta!

Precisina ha detto...

Eccomi, volevo ringraziarti per aver raccolto la sfida...allora, non mi resta che attendere! Per il resto, già che c'ero, ho sbirciato (purtroppo velocemente), ma quanto basta per dirti: wow! Sbaglio o sta' torta è goduriosissima?! E poi, più giù, mi sembra di aver letto Simone Rugiati... eheheh, non me ne perdo una (o quasi), quella delle 22:30, quando prepara due ricette in dieci minuti, coi coltelli che volano etc etc! Bacio.